Fiorenzuola

Ruba un borsello all’interno della parrocchia di San Fiorenzo: giovane romeno in manette

3 novembre 2017


I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Fiorenzuola hanno arrestato nella serata di ieri un 25enne romeno (in Italia senza fissa dimora, nullafacente, con vari precedenti penali) con l’accusa di furto. Secondo le indagini, dopo essere entrato all’interno dei locali della Collegiata di Fiorenzuola, con il pretesto di vendere alcune effigi sacre, ha avvicinato un tecnico informatico che in quel momento stava svolgendo delle riparazioni su alcune stampanti. Il tecnico, dopo aver declinato l’invito ad acquistare le immaginette, ha proseguito con il proprio lavoro. Qualche ora dopo, però, si è accorto che gli mancava il borsello e ha chiesto l’intervento dei carabinieri, descrivendo il presunto ladro, inchiodato dai filmati della videosorveglianza della parrocchia di San Fiorenzo.

I militari si sono quindi messi alla ricerca dello straniero, scovato poco dopo in via Manzoni: il romeno, alla vista dei carabinieri, ha cercato di disfarsi di alcuni oggetti, che però sono stati recuperati: si trattava del borsello del derubato, con all’interno documenti ed effetti personali della vittima.

Lo straniero è stato arrestato per furto e ora si trova in carcere alle Novate.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE