Interventi in montagna

Dieci nuovi Comuni nel comprensorio del Consorzio di Bonifica

8 dicembre 2017

San Giorgio Piacentino, Pontedellolio, Lugagnano, Alseno, Carpaneto, Vernasca, Gropparello, Pontenure, Vigolzone e Castellarquato. Sono i Comuni entrati a far parte del comprensorio del Consorzio di Bonifica di Piacenza. Sono tanti gli interventi svolti nelle nuove zone per la manutenzione del reticolo idraulico e la lotta al dissesto in montagna.

Le tipologie di interventi sui canali sono state molteplici: decespugliamento, pulizia, sagomatura, risezionatura, ricostruzioni, costruzioni di nuovi scarichi, inserimento di valvole o manufatti, difese spondali, tombinature. Una serie di opere per garantire la sicurezza delle persone e la conduzione di attività vitali e produttive. Nei territori montani si è provveduto a contenere situazioni di degrado per poter riparare quanto distrutto o deteriorato a causa di frane, smottamenti ed erosioni.

Per gli interventi è fondamentale la concertazione fra Consorzio e amministrazioni locali. Recentemente si è riunito il Nucleo Tecnico Politico per la Montagna. Sono state avanzate diverse proposte fra le quali un censimento delle infrastrutture pubbliche del territorio per indirizzare gli interventi di manutenzione. Per il nuovo comprensorio gestito dal Consorzio, dal 2016, è stato adottato il Nuovo Piano di Classifica degli immobili per il riparto della contribuenza consortile che stabilisce i criteri con i quali calcolare il contributo economico.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE