Deontologia professionale

Strutture sanitarie, l’Ordine medici e odontoiatri ne conosceva solo 24 su 208

23 aprile 2018

Nel settembre scorso l’Ordine provinciale medici e odontoiatri aveva lanciato una campagna di monitoraggio della professione sul territorio. Solo 24 strutture sanitarie su 208 avevano segnalato all’Ordine la direzione sanitaria, ovvero il punto di riferimento per le prestazioni (Le strutture comprendono attività mediche e odontoiatriche, autoscuole, pratiche auto, punti prelievo).
Per i direttori sanitari, comunicare all’Ordine il proprio incarico è un obbligo previsto dal codice deontologico. Alla prima lettera di richiesta di informazioni hanno risposto 102 strutture mediche e odontoiatriche su 110.

“Il lavoro era più grande di quello che immaginavamo. La nostra attività ha prodotto risultati positivi, alcune problematiche sono già state risolte e il database si sta completando. L’attività prosegue e a breve verrà inviata una nuova richiesta di informazioni in merito a dati personali dei direttori, organico delle strutture e materiale pubblicitario diffuso. Il monitoraggio verrà poi esteso ad altre attività” hanno dichiarato Augusto Pagani, presidente provinciale dell’Ordine dei medici e degli odontoiatri e Marco Zuffi, presidente provinciale della Commissione albo odontoiatri.

ALTRI DETTAGLI IN EDICOLA OGGI, DOMENICA 22 APRILE, CON IL QUOTIDIANO LIBERTA’

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE