Maxi preghiera in città: Comune “congela” l’evento, rabbia dei Sinti

09 Maggio 2018

20180508-224057.jpg

Brusco stop all’annuale raduno nazionale di preghiera dei Sinti che si doveva svolgere nel piazzale di Piacenza Expo. La Lega sarebbe contraria e così, a pochi giorni dalla data d’inizio, prefissata, il 15 maggio, esplode la rabbia della comunità contro il Comune.

“Ci sentiamo presi in giro, in ballo c’è la libertà di culto sancita dalla Costituzione” tuona il referente della comunità Elvis Ferrari. Il raduno-evento che richiamerebbe in città fino a un migliaio di persone, sarebbe in programma dal 15 al 29 maggio, ma risulta al momento congelato.

I dettagli su Libertà oggi in edicola

© Copyright 2022 Editoriale Libertà