Dipendenze, allarme tra i giovanissimi: su 3.500 intossicati, 300 hanno dai 14 ai 25 anni

19 Maggio 2018

Tossicodipendenza: non aumenta, ma è sempre più giovane. L’abuso di sostanze è un problema dei giovanissimi da quanto è emerso nel corso del convegno “Emergenza sostanze: abitudini, tendenze e rischi dei giovani” organizzato dall’associazione “La Ricerca”.
Su 3500 intossicati che accedono al pronto soccorso dell’ospedale di Piacenza, circa 300 sono ragazzi dai 14 ai 25 anni: uno dei tassi più alti in Regione fra l’altro. E anche al Sert, che in media registra un migliaio di pazienti seguiti, la tossicodipendenza giovanile e tardo adolescenziale è una realtà particolarmente problematica: solo il 10 per cento degli under 25 in carico ha delle famiglie cosiddette “normali”, mentre la maggior parte invece fa i conti con vicende sociali, familiari e legali difficoltose che rendono la gestione di questi ragazzi particolarmente complessa.

TUTTI I DETTAGLI SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà