Giornata del dono alla Cattolica

Da Don Mazzi al cantautore Ligabue fino alla testimonianza della ballerina senza braccia

4 ottobre 2018

Tante storie ed esperienze legate da un unico filo conduttore: il dono. C’è Simona Atzori,  che, nata senza braccia, è oggi un’affermata ballerina, pittrice e scrittrice e poi ci sono Don Mazzi che salva i tossicodipententi, Marco Ligabue che con le sue canzoni trasmette messaggi sociali e da pochi anni è donatore di sangue e Susanne che, a 39 anni, ha scoperto di essere affetta da leucemia e ha dovuto lasciare tre bambini piccoli a casa per curarsi.

Sono stati loro i protagonisti dell’iniziativa organizzata da Svep all’ Università Cattolica di Piacenza: una vera e propria “Giornata del Dono” in cui, a scendere in campo, sono state diverse associazioni del territorio e personaggi noti che hanno prestato il loro volto per portare un messaggio di solidarietà.

Una giornata nata con l’intento di stimolare negli studenti una riflessione continua sui valori della della fraternità e in tanti hanno risposto all’appello.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE