Progetto Absentia

Liceo Respighi: facciata rifatta, l’idea è di ricreare i vecchi finestroni

16 ottobre 2018

Forse non tutti sanno che Piacenza ha un’opera del grande architetto Luigi Moretti, conosciuto in tutto il mondo. E’ suo il progetto dell’edificio che ospita il liceo Respighi. Il nucleo originario risale al 1933 e vanta un particolare valore e significato storico perché rappresenta il primo esempio di “Casa del Balilla” realizzato dall’Opera Nazionale Balilla. I lavori hanno visto la messa in sicurezza degli intonaci esterni e la sostituzione di tutti i corpi illuminanti dell’edificio. In futuro l’idea è di ricreare i vecchi finestroni che rendevano il luogo aperto e illuminato. Lateralmente sarebbe da abbattere anche un muro costruito successivamente e che oggi “chiude” la visuale di un secondo ingresso.

Dal punto di vista della formazione invece verrà avviato un progetto già inserito nel “Programma Operativo Nazionale 2014-2020”, quale potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico e paesaggistico che sarà attuato dagli studenti del liceo grazie ai Fondi Strutturali Europei. Si chiama “Absentia” e coinvolgerà 40 ragazzi che hanno un anno di tempo per valorizzare il proprio liceo realizzando un catalogo e delle installazioni.

 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE