L'animale si salvò

Polpetta avvelenata al cane del vicino, condannato a sei mesi

17 novembre 2018

Un uomo di 77 anni di Castelvetro è stato condannato a sei mesi di reclusione (con sospensione condizionale della pena) e a un risarcimento di 5mila euro nei confronti dei proprietari del cane che cercò di uccidere il 22 agosto del 2013, proprio nel paese della Bassa.
Il pastore tedesco Darwin rischiò di morire dopo aver mangiato una polpetta avvelenata con del topicida, ma si salvò grazie al fatto che i proprietari si accorsero subito che l’animale aveva ingerito del veleno e chiamarono un veterinario. Lavanda gastrica, vitamine e trasfusioni di sangue strapparono il cane da morte certa. La sentenza del giudice del tribunale di Piacenza Fiammetta Modica ha accolto in pieno la richiesta di pena del pubblico ministero Antonio Rubino.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE