Assaggio di primavera, ieri 15 gradi. Ma da mercoledì torna il freddo. Po al minimo

15 Gennaio 2019

Come annunciato nei giorni scorsi le temperature miti sono (temporaneamente) arrivate. Merito dei venti di foehn alpino generati dalla compressione della massa d’aria proveniente da settentrione e che oltrepassate le Alpi si comprime sulla pianura Padana, riscaldandosi.

Ieri il termometro ha toccato i 15/16 gradi in molte località del Piacentino: da Bobbio a Villanova, da Gropparello a San Nicolò, le temperature sono state più da primavera che da metà gennaio.

“Per qualche giorno le temperature non scenderanno sotto lo zero – ha spiegato Vittorio Marzio di MeteoValnure.it –; per tornare a sentire il freddo bisognerà aspettare mercoledì quando la prima perturbazione dell’anno farà capolino, portando piogge e, forse, anche la neve”.

E intanto l’assenza di piogge ha fatto abbassare il livello del Po, che ieri ha toccato la portata minima di 461 mc/sec con una quota di idrometrica di zero.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà