Ricerche in corso

Esce per andare al lavoro e non torna più a casa, artigiano scomparso nel nulla

1 giugno 2019

Il suo cellulare suona a vuoto da oltre 12 ore e di lui si sono perse le tracce. Stanno vivendo ore di grande apprensione i familiari di Gian Paolo Bertuzzi, 64enne piacentino scomparso dal pomeriggio del 31 maggio. L’uomo, un artigiano residente a Settima, sposato con due figli, è uscito ieri mattina per andare a lavorare e non è più tornato a casa. Ha chiamato la moglie attorno a mezzogiorno per dirle che andava tutto bene e per farle sapere che si sarebbe recato in banca in via Colombo, a Piacenza, e poi da una paio di clienti. Poco prima delle 12 è uscito dalla ditta “Lafer” di Cortemaggiore. Viaggiava a bordo di un pick-up Isuzu verde scuro con cassone nero.

L’uomo indossava abiti scuri, è alto circa 1 metro e 75 centimetri ed è di corporatura media. Chi avesse notizie deve mettersi in contatto con i carabinieri di Rivergaro ai quali la famiglia si è rivolta per denunciare la scomparsa.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE