Viale Pubblico Passeggio

Buche, toppe d’asfalto e panchine malandate: “Degrado anche qui”

11 giugno 2019

Nero, grigio scuro e sfumature di color ardesia contraddistinguono alcuni tratti della “promenade” dei piacentini. Si tratta delle toppe d’asfalto presenti qua e là sul Pubblico Passeggio, dettagli di “scarso decoro urbano” che lo storico residente della zona Aldo Panese ha segnalato al quotidiano Libertà. “Quest’area dovrebbe essere il fiore all’occhiello della nostra città, per famiglie e anziani. Eppure viene trascurata dalle istituzioni locali – ha denunciato l’abitante -. Il Facsal è pieno di piccole situazioni intollerabili”. Sul taccuino del cittadino, infatti, non ci sono solo le pezze disordinate di manto stradale, ma anche la superficie sconnessa e le panchine malandate.

Camminando nella direzione di piazzale della Libertà, appena dopo l’incrocio con via Alberici, sul lato sinistro del pubblico passeggio ci sono due grosse buche nella striscia di prato: “Sono pericolose per i bambini e – ha proseguito Panese – più di una volta ho visto qualche topo che sbucava fuori”. L’uomo si  è poi concentrato su un altro micro-disagio del Facsal: il guasto nella chiusura automatica della fontanella d’acqua. La molla rotta del pulsante causa un importante spreco d’acqua ogniqualvolta qualcuno la attiva per dissetarsi e si dimentica di spegnerla manualmente. Altro capitolo che sta a cuore a Panese è quello delle panchine: alcune sedute sono rotte o scheggiate, “tante altre sono state rimosse e mai sostituite”. Un cartello di “attenzione ai bambini” è semi-divorato da una siepe e certi passaggi pedonali sono sollevati dalle radici delle piante.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE