Tre giorni di festa

Donazioni dal 1959: l’Avis di Podenzano ha celebrato i suoi primi 60 anni

3 settembre 2019

Sono stati tre giorni di grande festa quelli che ha vissuto la comunità di Podenzano. Tre giorni per celebrare il traguardo dei 60 anni di fondazione dell’Avis comunale, un avvenimento che si è inserito nell’annuale festa sociale del donatore al Giardino Haway. Ringraziamenti, auguri e strette di mano non si sono risparmiati, soprattutto per i fondatori, i presidenti e i donatori che si sono succeduti dal 18 maggio 1959 ad oggi, dando così la possibilità all’associazione di perseguire i suoi scopi primari, quelli di donare il sangue in modo anonimo e gratuito e di essere parte attiva della comunità. Domenica la celebrazione della messa e la premiazione dei benemeriti che con costanza donano il proprio sangue in modo anonimo e gratuito.

Presente il presidente Avis della regione Emilia Romagna, Maurizio Pirazzoli, insieme alla vice (piacentina) Laura Bocciarelli, al presidente provinciale Leonardo Fascia, al sindaco di Podenzano Alessandro Piva, ai medici Agostino Rossi e Corrado Fragnito.

Tre giorni di festa, di buon cibo e danze perché Avis è dono ma anche stare insieme nella comunità.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Nure

NOTIZIE CORRELATE