Circa 380 posti disponibili

Caos scuole, classi senza prof: oggi la “chiamata” dei supplenti alla conquista di una cattedra

23 settembre 2019

Ancora caos nelle scuole piacentine, tra professori mancanti, uscite anticipate e ore di lezione ridotte. Stamattina, intanto, un esercito di centinaia di supplenti si è riversato nell’aula magna dell’ISII Marconi alla conquista delle cattedre piacentine. Gli aspiranti docenti si sono contesi circa 380 posti nelle scuole medie del nostro territorio: sia per un contratto a termine fino al 30 giugno, al termine delle attività didattiche, oppure per sostituzioni annuali fino al 31 agosto. Dalle ore 9, la cosiddetta “chiamata” dei supplenti si è rivolta ai docenti iscritti in seconda fascia (abilitati ma non appartenenti alle graduatorie a esaurimento) e in terza fascia con punteggio superiore a 40 punti (non abilitati e in possesso del titolo di studio valido per l’accesso all’insegnamento). Dalle ore 14, invece, la convocazione è scattata per i professori in terza fascia con un punteggio inferiore a 40 punti. I sindacati hanno vigilato sulle operazioni di reclutamento, criticando apertamente la situazione.

“C’è stato un primo inghippo da parte dell’ufficio scolastico provinciale che ha definito le disponibilità delle cattedre in organico in ritardo a causa di motivi non comprensibili – ha commentato Giovanni Zavattoni della Cgil – e le scuole, per questo motivo, hanno avuto poco tempo per indire la convocazione unificata. Così, ne hanno risentito i numerosi precari della formazione”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE