Episodio del 16 marzo

Giovane violentata: la perizia medica esclude un rapporto sessuale completo

25 settembre 2019

Per la perizia medica non vi sarebbero segni di un rapporto sessuale completo sulla 18enne sudamericana che, secondo l’ipotesi accusatoria, sarebbe stata violentata da due uomini all’interno di un appartamento del centro storico cittadino nel marzo scorso.

Oggi, in incidente probatorio, sono state esaminate le perizie mediche compiute sulla ragazza. Hanno esposto le loro testi il consulente del giudice Tiziana Folin e il perito della difesa Novella D’Agostini. Entrambe le dottoresse hanno concordato sul fatto che, per la perizia medica, si escludono segni di un rapporto sessuale completo. Naturalmente l’esito di questo esame non esclude che la violenza sessuale sia avvenuta ugualmente in altri modi. Gli imputati che si trovano in carcere dallo scorso febbraio sono due cittadini dell’Honduras di 34 e 37 anni.

Il fatto, costato l’arresto ai due, era avvenuto nel corso di un festino in un appartamento del centro, dove la ragazza abitava. Vi era stato un abbondante consumo di alcolici e poi la presunta violenza. Gli accertamenti genetici avevano appurato che violenza vi era stata, ma secondo i referti medici esaminati oggi, non con un rapporto completo. La giovane ascoltata in una precedente udienza aveva confermato punto per punto la violenza subita. Il pm dovrà adesso valutare se chiedere il rinvio a giudizio degli accusati o l’archiviazione.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE