Mobilità sostenibile

Giretto d’Italia, Piacenza conquista il triplete. E’ la città con più bici

30 settembre 2019

Piacenza si aggiudica, per la terza volta consecutiva, la maglia rosa del Giretto d’Italia, il campionato nazionale della ciclabilità urbana organizzato da Legambiente. Seguono in classifica Padova al secondo posto e Bolzano al terzo. Le rilevazioni a Piacenza sono avvenute lo scorso 19 settembre in una mattinata fredda in cui i passaggi furono 4.703, il 26% in meno rispetto all’anno precedente, un calo che comunque non ha impedito alla città di conquistare il triplete nella gara.
Nel rapporto fra le bici circolanti e il numero degli abitanti, Piacenza resta sempre salda al primo posto (4,5 bici conteggiate ogni abitante).

“Piacenza – commenta l’assessore all’Ambiente e alla Mobilità, Paolo Mancioppi – già da qualche anno partecipa a questa iniziativa che, oltre a rivestire un valore simbolico, fotografa la tendenza dei cittadini all’uso delle due ruote. Il successo per il terzo anno consecutivo – nel confermare la propensione dei piacentini alla mobilità dolce che come Amministrazione dobbiamo sempre più incentivare e coadiuvare garantendo anche le infrastrutture più adeguate – ci rende orgogliosamente felici. Rivolgo quindi un particolare ringraziamento a tutte le realtà locali – Legambiente, Ceas Infoambiente, l’Ausl, la Federazione Italiana Medici Pediatri (Fimp), Fiab Amolabici, Velolento, i licei Gioia e Respighi, Energetica – e ai volontari che hanno reso possibile la realizzazione di questo evento che, anche a Piacenza, favorisce la sensibilizzazione dei cittadini e valorizza la mobilità sostenibile”.
“Il Campionato urbano della ciclabilità – sottolinea Alessandra Bonomini, referente del Ceas Infoambiente comunale – è una gara tra città, il cui scopo è quello di promuovere l’utilizzo della bici come mezzo di trasporto quotidiano per recarsi a scuola o al lavoro. A rendere possibile l’organizzazione della manifestazione è stato anche il prezioso contributo delle scuole: in particolare, a Piacenza, degli studenti del liceo Gioia e del liceo Respighi che hanno partecipato alle operazioni di conteggio dei passaggi dei ciclisti negli appositi varchi e sono stati protagonisti, all’interno dei due istituti, di numerose iniziative volte a promuovere l’utilizzo urbano della bicicletta”.

 

“Promuovere una modalità di spostamento più sana e più sostenibile e ripensare le città e le strade vuol dire non solo ridurre traffico e smog sicurezza – sottolinea Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente -, ma anche creare le premesse per un concreto miglioramento della qualità della vita urbana. Rendere sostenibile l’intero settore trasporti e la vera sfida della lotta ai cambiamenti climatici, visto anche l’impatto sempre più drammatico che questo settore ha in Italia”.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE