Previste 25mila penne nere

Adunata alpini, è conto alla rovescia. Baristi ed esercenti scaldano i motori in vista dell’invasione

14 ottobre 2019

E’ conto alla rovescia per l’arrivo degli alpini con l’adunata del II raggruppamento di sabato e domenica prossima che sta facendo salire la “febbre” a tutti i piacentini che ancora ricordano la magia dell’adunata nazionale del 2013. Questa volta si parla di numeri più contenuti, ma sono comunque previste 25.000 penne nere che, per una città come Piacenza, rappresentano un notevole afflusso.

Ovvio che anche per esercizi commerciali e soprattutto bar l’occasione rappresenta momento cruciale e che servirà a dare ossigeno alle casse. Sarà il centro storico ad essere interessato dall’evento e proprio alcuni baristi hanno già provveduto ad affiggere tricolori e ad allestire a dovere le vetrine.

E’ il caso Paolo Lucchini, dietro il bancone un cappello d’alpino concesso per l’occasione da una cliente. Il Caffè dei Cortesi è tra i pochi bar che già si è attrezzato con il tricolore. “Quanto lavoreremo dipenderà dal fatto che via Roma resti aperta o meno. Indipendentemente da questo, però, il carico di birra è stato prenotato, d’altronde la gente non sta certo ferma sul posto”.

IL SERVIZIO COMPLETO CON LE INTERVISTE AGLI ESERCENTI DEL CENTRO SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE