A Coli

Quattro cani uccisi dai bocconi avvelenati: paura tra tartufai e cacciatori

18 ottobre 2019

Sono morti dopo un’agonia che in due casi li ha stroncati addirittura mentre erano ancora nei boschi, senza lasciar loro scampo. Anche per chi è stato trasportato d’urgenza dal veterinario non c’è stato nulla da fare. A uccidere due segugi e due lagotti, tra sabato e ieri, 17 ottobre, è stato il veleno, lasciato tra Calcinera vicino a Costa e Peli di Coli: le terribili polpette, con ogni probabilità imbevute di liquido antigelo, hanno trasformato la battuta di caccia della squadra dei cinghialai di Santa Maria di Bobbio (e la ricerca dei tartufi di alcuni abitanti di Pradovera di Farini) in una tragedia. E ora c’è paura, in alta Valtrebbia e in alta Valnure, considerato che solo poche settimane fa un reato analogo era stato compiuto anche a Prato Barbieri.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE