Polizia e carabinieri

Klimt ritrovato: una perizia per stabilire l’autenticità. Scientifica al lavoro alla Ricci Oddi

11 dicembre 2019

Sarà la perizia tecnica ad accertare l’autenticità del dipinto ritrovato ieri, martedì 10 dicembre, in un’intercapedine del giardino della galleria Ricci Oddi durante lavori di manutenzione. Il dipinto, senza cornice, perfettamente integro raffigura il “Ritratto di signora” del pittore viennese Gustav Klimt sottratto dalla galleria di via San Siro a Piacenza nel febbraio 1997.

Un’opera dal valore inestimabile, la seconda più ricercata in Italia e tra le prime dieci al mondo. L’indagine congiunta è affidata dalla procura di Piacenza al Comando carabinieri per la tutela del patrimonio culturale di Bologna con i carabinieri del Nucleo investigativo e la Squadra mobile della polizia di Piacenza. In mattinata i dirigenti hanno incontrato il pm Ornella Chicca, la procura aprirà un nuovo fascicolo per ricettazione a carico di ignoti.

Il Nucleo tutela patrimonio si occuperà delle indagini tecniche, in particolare verranno nominati consulenti del ministero dei Beni e delle attività culturali mentre spetta alla polizia indagare sul perché il quadro sia finito nel luogo del ritrovamento. Fondamentali saranno le analisi della polizia scientifica su vari elementi, tra i quali il sacco nero dell’immondizia nel quale era avvolto il dipinto. Le perizie tecniche aiuteranno a capire se il dipinto è sempre stato sempre nella botola del giardini della Ricci Oddi oppure se è stato trasferito successivamente. L’opera si trova attualmente in un luogo segreto ed è lì che verranno effettuate le analisi tecniche. “Le indagini sul dipinto avranno tempi brevi” ha dichiarato il maggiore Giuseppe De Gori, comandante del Nucleo Tpc di Bologna.

Nel pomeriggio alla galleria d’arte moderna di Piacenza è arrivata la polizia scientifica dell’Emilia Romagna per un sopralluogo approfondito con sofisticate strumentazioni, in particolare i rilievi vengono effettuati con luci che hanno frequenze onda per la ricerca di tracce in condizioni di buio.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE