Documentari e dibattiti virtuali, nasce il gruppo fotoamatoriale La Fenice

10 Febbraio 2020

Il lavoro di squadra rende più bella un’immagine. E’ il mantra del neonato gruppo fotoamatoriale La Fenice, creato da Rodolfo Villaggi, Luigi Ziotti, Elisabetta Premoli e Roberto Salini e composto da un migliaio di internauti piacentini (e non solo). Gli iscritti a questa realtà, infatti, discutono sulle tecniche fotografiche e collaborano alla realizzazione di documentari incentrati sul nostro territorio. “Abbiamo da poco presentato un video sulla transumanza ambientato in Val d’Aveto, che presto proietteremo anche in città – spiegano i responsabili della Fenice -. Ci stiamo già preparando per confezionare una serie di filmati sui corsi d’acqua piacentini, sull’apicoltura e sugli itinerari di Rocca d’Olgisio”.

Come risulta evidente, il gruppo non cresce solo nella dimensione virtuale: “Ogni due venerdì al mese – dicono Villaggi, Ziotti, Premoli e Salini – ci ritroviamo in una sala del circolo di via Cornegliana, dove ci confrontiamo sui metodi fotografici e programmiamo nuove iniziative da portare avanti tutti insieme”. La Fenice, in un certo senso, vuole essere un anticorpo alla diffusione costante e quotidiana di immagini scattate col telefonino, spesso senza badare più di tanto alla qualità: “I giovanissimi dovrebbero capire che, oltre a condividere ovunque le fotografie, si potrebbe anche riflettere su resa e tecniche utilizzate”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà