Ispettorato del lavoro

Lavoratori in nero: tre locali chiusi a Piacenza. Multe per 13.500 euro

10 febbraio 2020

Nei fine settimana del 25 gennaio e del 1° febbraio, gli ispettori del lavoro della Itl (Ispettorato nazionale del lavoro) di Piacenza hanno effettuato un servizio notturno ispezionando 14 esercizi pubblici e verificando la posizione di 46 lavoratori. Durante l’ispezione sono stati trovati cinque lavoratori in nero. Tre locali sono stati colpiti da provvedimenti di sospensione temporanea dell’attività imprenditoriale. Le violazioni accertate hanno inoltre riguardato la mancanza di autorizzazione all’istallazione di impianti di videosorveglianza, l’utilizzo di lavoratori intermittenti non conforme alle disposizioni vigenti ed il pagamento di retribuzioni in contanti. Ancora sotto ispezione i documenti di valutazione rischi e gli adempimenti posti in essere per la tutela delle lavoratrici madri.

L’ammontare delle sanzioni per sospensione dell’attività e lavoro in nero è pari a 13.500 euro. Le sanzioni per corresponsione dei pagamenti in contanti è pari a 6mila euro. Sono in corso ulteriori accertamenti sulle posizioni dei lavoratori e dei soci delle ditte ispezionate.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE