Unione ciechi: 2mila euro donati dal Motoclub polizia di Stato

19 Febbraio 2020

La Delegazione di Piacenza “Livio Scotti” del Motoclub polizia di Stato nell’anno appena trascorso, ha deciso di sostenere l’attività della sede locale dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti nonché il Piano Marco Valerio del Ministero dell’Interno, dipartimento della polizia di Stato.

Il Piano è un fondo destinato ai figli, malati cronici, del personale della polizia di Stato ed è l’Ente al quale tutte le delegazioni d’Italia del Motoclub polizia di Stato fanno pervenire quanto raccolto per beneficenza, nell’ottica del rispetto della condizione di disagio e dolore di chi ha figli gravemente ammalati. Grazie quindi ad una lunga serie di eventi organizzati lo scorso anno, senza dimenticare le numerose donazioni di privati cittadini, gli iscritti piacentini al Moto Club hanno raccolto 2.900 euro, già devoluti agli enti beneficiari.

Il presidente della sede di Piacenza dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti Giovanni Taverna e la vicepresidente Franca Aliprandi, nei giorni scorsi hanno accolto con calore e riconoscenza la rappresentanza della delegazione del Motoclub, che ha consegnato loro la cifra destinata. Dal cordiale incontro è emerso come la sinergia che si è stretta tra queste due realtà potrebbe portare, in un prossimo futuro, a nuove e più ampie collaborazioni, alla luce della comunione di intenti a favore di chi è più sfortunato.

La delegazione di Piacenza del Motoclub polizia di Stato, guidata sin dalla sua costituzione nel 2010 dal sostituto commissario Michele Mauro, responsabile dell’Ufficio minori della Questura, da sempre è impegnata in attività benefiche a favore di chi ha più bisogno. Nel corso degli anni sono stati raccolti quasi 17.000 euro che sono stati destinati a diverse iniziative in città, ma anche sul territorio nazionale.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà