Coronavirus

Centro di quarantena a San Polo, nei prossimi giorni lavori di adeguamento

3 marzo 2020

La base militare di San Polo a Podenzano diventerà un centro di quarantena preventiva per l’emergenza Coronavirus. I lavori di adeguamento dei locali verranno realizzati nei prossimi giorni: gli operatori della Protezione civile sono infatti pronti a intervenire sugli immobili dell’Aeronautica situati in Valnure (collegati all’aeroporto di San Damiano) per ricavare gli spazi necessari all’isolamento dei pazienti infetti. La struttura piacentina è stata messa a disposizione dalla Difesa dopo una verifica da parte del Comando operativo di vertice interforze, che complessivamente ha individuato 6.600 posti letto in ottanta caserme d’Italia.

I DETTAGLI DELL’INTERVENTO – Già da giorni, i tecnici hanno effettuato l’opera di riqualificazione delle palazzine, occupandosi di pulizia, separazione delle stanze e installazione della connessione internet. A breve i volontari di Protezione civile e Croce Rossa realizzeranno gli spogliatoi, i bagni e i presidi medici avanzati all’esterno degli appartamenti militari destinati alla quarantena, con l’obiettivo di creare spazi riservati per lo più agli operatori sanitari. Sui numeri c’è ancora forte incertezza: qualcuno dice che la base di San Polo possa ospitare fino a 150 persone, altri specificano che realisticamente potrebbe trattarsi di una quarantina di contagiati in isolamento nel Piacentino. Una sezione dell’area potrebbe essere pronta entro una settimana.

“DISPONIBILI AD ACCOGLIERE I PAZIENTI LOMBARDI” – L’assessore regionale alla protezione civile Irene Priolo ha confermato la “disponibilità ad accogliere i contagiati della Lombardia nella base militare di San Polo”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Nure