Riorganizzazione ospedale

Fiorenzuola, chiuso il Pronto soccorso. Nuova area dedicata al Covid 19

5 marzo 2020

Prosegue di ora in ora la riorganizzazione interna dell’Azienda Usl di Piacenza, per aumentare la ricettività degli ospedali e accogliere il sempre maggior numero di pazienti con importanti sintomi respiratori che si stanno presentando nei presidi.
Come annunciato dal direttore generale Luca Baldino, l’Ausl ha deciso di chiudere anche il Pronto soccorso di Fiorenzuola a partire dalle ore 20 di giovedì 5 marzo. Le persone che ne avessero necessità sono invitate a rivolgersi al Pronto soccorso di Piacenza.
Rimane invece sempre garantita a presenza di mezzi del sistema 118.
Intanto, anche nella Medicina di Fiorenzuola è stata creata un’area “Covid19”, che permette di gestire in sicurezza i casi positivi ricoverati nel presidio della Val d’Arda.

Le misure assunte a Fiorenzuola si aggiungono a quelle già decise nei giorni scorsi per incrementare la capacità degli ospedali e poter assistere al meglio e in sicurezza tutti i malati.
A Piacenza, in particolare, i pazienti positivi sono concentrati in alcune aree dedicate, ricavate al secondo piano del polichirurgico. I nuovi reparti “Covid19” si affiancano alle Malattie infettive e alla Terapia intensiva, nonché al Pronto soccorso, impegnato ad accogliere e a mettere in sicurezza gli eventuali casi sospetti.
La chiusura del Pronto Soccorso di Fiorenzuola permetterà di aumentare ulteriormente la disponibilità di Piacenza.
A Castel San Giovanni, da ieri, è iniziata una riorganizzazione dei reparti, per far convergere su questo presidio i casi positivi ricoverati. I trasporti delle persone avvengono in totale sicurezza, seguendo i massimi criteri di precauzione per gli operatori coinvolti.

 

 

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE