Piacenza quarta in Italia per contagi. Il sindaco Barbieri: “Sto meglio, grazie per l’affetto”

05 Marzo 2020

Quindici morti e 319 contagiati: è il bilancio piacentino del Coronavirus che da 13 giorni ha catapultato il Nord Italia nell’emergenza. Ieri, 4 marzo, anche il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri ha comunicato la positività al Covid-19.
“Buongiorno a tutti, questa mattina la febbre è un po’ scesa e mi sento meglio. Vi ringrazio di cuore per i tanti messaggi affettuosi che mi avete rivolto”, ha scritto sul proprio profilo Facebook il primo cittadino e presidente della Provincia.

Nella giornata di ieri, 4 marzo, sono deceduti altri tre piacentini di età compresa tra 64 e 87 anni. Tutti avevano patologie pregresse.
Morti che portano a 22 il numero delle persone decedute in regione, 6 delle quali di provenienza lombarda. A Piacenza, sono morti in totale 10 piacentini e 5 lodigiani.
In Emilia-Romagna sono 544 le persone contagiate da Coronavirus.
Piacenza con 319 casi di Coronavirus è la quarta provincia in Italia per contagi dopo Lodi (559), Bergamo (423) e Cremona (333). Gli ultimi dati risalgono alle 18 di mercoledì 4 marzo.
In Emilia Romagna 234 contagiati si curano a casa. Sale anche il numero delle persone “clinicamente guarite”, che non presentano cioè più alcuna manifestazione clinica dovuta al virus, 6 in tutto, ma anche quello dei pazienti ricoverati in terapia intensiva che diventano 26.
Il governo ha deciso di chiudere le scuole in tutta Italia fino al 15 marzo. Le Regioni hanno consegnato al premier Giuseppe Conte le richieste per il rilancio economico delle aree più colpite.

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà