Coronavirus

L’appello di Anpas Emilia Romagna: “Siamo a corto di mascherine”

16 marzo 2020

Oltre 2mila volontari di Anpas, ogni giorno, in Emilia-Romagna sono in prima linea per garantire i trasporti legati all’emergenza Covid-19. “Centoquattordici associazioni, 250 ambulanze operative 24 ore su 24 e a ciclo continuo: ogni tipo di trasporto richiesto dal sistema sanitario regionale è garantito dai nostri volontari – fa sapere Anpas Emilia Romagna in una nota -. Vale per i casi sospetti, per quelli accertati, per ogni genere di trasporto tra ospedali. E dopo ogni viaggio parte la sanificazione, fatta con perizia e cura perché, oggi più che mai, nulla può essere lasciato al caso”.

Ciò che al momento risulta invece di difficile reperimento sono le mascherine protettive. “E’ sempre più un problema – confermano da Anpas – perché, come è noto, i rifornimenti sono difficili. Per questo abbiamo lanciato un grido di allarme a cittadini, studi professionali, aziende: per favore, chi avesse a disposizione questi presidi e volesse farceli avere può consegnarli alle associazioni del proprio territorio. Servono mascherine, tute monouso, calzari e camici”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia