Emergenza Coronavirus

Logistica in sciopero per la sicurezza. Sì Cobas: “Alta adesione”

18 marzo 2020

 

Il sindacato S.I.Cobas piacentino esprime grande soddisfazione per l’esito della giornata di sciopero nazionale indetta nell’ambito della protesta per il mancato rispetto delle condizioni di sicurezza nei poli logistici e operai del paese.
“Il S.I.Cobas è presente in 52 appalti di lavoro nella logistica piacentina su un totale di circa 60 marchi operanti, e in tutti questi 52 si è registrata un’alta adesione allo sciopero – si legge in una nota -. Su tutti, vanno citati i casi di Leroy Merlin (Castel San Giovanni) che ha registrato un’adesione al 100%, XPO (Piacenza) con oltre il 90%, Ceva (Stradella, sempre gestita dal coordinamento piacentino del sindacato) con il 100%.
Lo sciopero era già stato anticipato da numerosi fermi a macchia di leopardo in provincia sin dai primi giorni dell’emergenza Coronavirus.  “L’intento del sindacato è quello di imporre alle leghe padronali il rispetto delle condizioni di sicurezza, o in assenza di queste il blocco dell’attività a salario pieno per tutte le lavoratrici e i lavoratori – prosegue la nota – Non ci rassicurano le misure adottate sino ad ora dal governo: la possibilità del ricorso a cassa integrazione e fis sono un possibile ammortizzatore, ma la loro gestione è scivolosa e deve essere considerata solo dopo aver garantito in ogni caso la completa copertura delle paghe dei giorni sino ad ora persi dai lavoratori. Vogliamo ribadire con forza che non è pensabile di imporre ai lavoratori lo scambio fra salario e salute: essi devono essere al pari garantiti dallo stato, quello stesso stato a cui chiediamo oggi di imporre una drastica sterzata rispetto agli ultimi decenni per quel che riguarda il definanziamento della sanità pubblica. Orgogliosi per i numeri dell’adesione alla mobilitazione, rilanciamo per la settima a venire nuove iniziative di solidarietà operaia grazie al ri-finanziamento permesso ai nostri iscritti dopo la prima partita di mascherine consegnate alla croce rossa provinciale”.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE