Si Cobas e Usb, i sindacalisti arrestati tornano liberi: revocati i domiciliari

05 Agosto 2022

Tornano in libertà i sindacalisti di Si Cobas e Usb arrestati a Piacenza lo scorso 19 luglio con l’accusa di associazione a delinquere, violenza privata, resistenza a pubblico ufficiale, sabotaggio e interruzione di pubblico servizio. Resta l’obbligo di firma. Gli esponenti Aldo Milani, Ali Mohamed Arafat, Carlo Pallavicini, Bruno Scagnelli, Abed Issa Mahmoud El Moursi, Roberto Montanari, quindi, non sono più ai domiciliari.

Il riesame ha annullato la misura per associazione e l’ha confermata per i reati-fine (ossia i blocchi). La motivazione non c’è (il tribunale ha preso 45 giorni). La procura farà ricorso.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà