Appello del presidente

Servono subito 300 mascherine e 200 camici all’Hospice per i sanitari

28 marzo 2020

L’hospice di Piacenza sta vivendo un momento di difficoltà, non solo perché le attività per raccogliere fondi sono state sospese a causa dell’emergenza ma anche perché non è ancora arrivato il nuovo rifornimento dei dispositivi di protezione per i sanitari. La struttura ha bisogno del cuore grande dei cittadini. Nonostante il gestore abbia acquistato i materiali di protezione al momento l’arrivo dei dispositivi risulta bloccato. Servono subito 300 mascherine ffp 2 e ffp3, 200 camici impermeabili e mille mascherine chirurgiche. L’appello arriva dal presidente della Fondazione Casa Iris Sergio Fuochi: “Ringraziamo in anticipo tutti coloro che riusciranno a darci un mano. I nostri operatori devono poter lavorare in sicurezza per se stessi e soprattutto per i pazienti ricoverati – ha spiegato – chi avesse modo di reperire il materiale può contattare direttamente la Casa di Iris”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE