A Piacenza superati i 500 decessi. Venturi: “In regione pronti più di 4mila tamponi al giorno”

31 Marzo 2020

Resta molto alto a Piacenza e provincia il numero delle vittime da Covid-19. Ieri, 30 marzo, il nostro territorio, con 21 nuovi decessi rispetto a domenica, ha toccato quota 516. Nonostante il dato relativo ai morti sia tutt’altro che positivo, da registrare un significativo calo dei contagi (ieri 41 in più rispetto al giorno precedente).

Numeri che il commissario regionale per l’emergenza Coronavirus, Sergio Venturi, ha definito “incoraggianti”. Venturi, oltre a sottolineare la netta riduzione degli interventi in ambulanza riconducibili a Covid-19, che domenica sono stati un terzo rispetto al 16 marzo (giornata-picco con 157 servizi), ha annunciato alcune novità relative ai test sierologici sugli operatori sanitari e, più in generale, ai tamponi.

“Questa settimana partiremo – ha spiegato – con il piano dei test sierologici su medici e infermieri. Mercoledì riceveremo i primi 50mila test. Ci stiamo inoltre ponendo nelle condizioni di poter effettuare più di 4mila tamponi al giorno. Ne avremo bisogno non solo per le persone che presentano sintomi riconducibili al Coronaviurs, le quali verranno chiamate a fare il tampone qualora fosse ritenuto necessario, ma anche per gli stessi operatori socio-sanitari che dovessero risultare positivi al test sierologico”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà