Didattica a distanza

Cattolica, oltre quaranta lezioni virtuali al giorno. Gli studenti: “Efficace”

6 aprile 2020

Quasi 1.500 video-lezioni registrate e 118 trasmesse in diretta streaming dal 24 febbraio al 31 marzo. Si può riassumere così l’enorme sforzo messo in campo dall’università Cattolica di Piacenza per continuare a garantire la didattica nonostante l’emergenza Coronavirus. Se da una parte le limitazioni anti-contagio hanno chiuso le porte dell’ateneo di via Emilia Parmense (e non solo, ovviamente), dall’altra però hanno spianato la strada alle lezioni a distanza.

A partire dal primo giorno della sospensione della frequenza in presenza delle attività, la Cattolica si è attivata per assicurare il regolare percorso di studio a tutti gli iscritti delle sue facoltà. Al di là di qualche piccolo problema tecnico riscontrato soprattutto all’inizio, la spiegazione della materia in remoto si è dimostrata efficace (e chissà magari pure una valida soluzione per il futuro, quando l’allerta sarà rientrata definitivamente).

TESTIMONIANZE – “Prima le mie giornate ruotavano attorno alla cosiddetta “piazzetta di economia” della Cattolica di Piacenza, con l’aiuto di qualche caffè salvifico – racconta Sofia Cassisa, iscritta alla facoltà di food marketing -. Adesso invece resto seduta davanti alla scrivania tutto il tempo per seguire le spiegazioni in remoto. Inizialmente mi sembrava un metodo alienante, ma per fortuna la frenesia non ha mai fine e non trovo il tempo per annoiarmi: lezioni online, progetti, presentazioni in videochiamata e business game da vincere. Certo, spero di poter tornare in università il prima possibile… ma nel frattempo mi godo un po’ la famiglia tra un contatto su Skype e l’altro”. Maria Rossi frequenta il terzo anno del percorso in lingua inglese “Sustainable agriculture for food quality and environment”: “Le lezioni online hanno molti lati positivi, tra cui la facilità con cui si riesce a prendere appunti”. Anche per Francesca Di Capua, che studia nella facoltà di scienze della formazione e lavora come educatrice di asilo nido, la didattica a distanza è una sorpresa positiva: “Pur ritenendo imprescindibile la relazione educativa dal vivo, valuto con favore la proposta di e-learning dell’università Cattolica di Piacenza”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza