Scoperta mondiale dello staff di Radiologia, Donini: “Da Piacenza un motivo di speranza”

22 Aprile 2020

 


Piacenza ha affrontato la pandemia con un’intensità paragonabile a pochi altri casi al mondo. Dalla tragedia che ha investito il nostro territorio nasce una speranza per il futuro ed è quella individuata dallo studio dello staff di Radiologia guidato dal dottor Emanuele Michieletti, pubblicato sull’autorevole Radiology. Un motivo di grande orgoglio per l’ospedale piacentino e per tutto il territorio.

“Mentre veniva gestita un’emergenza senza precedenti – commenta l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini– la nostra sanità pubblica si è mostrata in grado di sviluppare un prezioso lavoro di ricerca, che ha suscitato un grande interesse a livello internazionale. Non possiamo che essere orgogliosi di questo successo, che offre nuove, concrete speranze nella lotta al virus; e lo siamo ancor più perché viene da Piacenza, la provincia più colpita dell’Emilia-Romagna dal Coronavirus, dove le strutture e il personale sanitario sono stati sottoposti, e ancora lo sono, a un’enorme pressione. La professionalità e il valore dei nostri professionisti e operatori, che costituiscono la vera ricchezza della nostra sanità pubblica – conclude Donini- dimostrano ancora una volta come investire in sanità debba essere una priorità: noi continueremo a farlo, con impegno sempre maggiore. Guardando a chi ogni giorno, sul campo, mette a disposizione competenze, ingegno, passione, a servizio del bene comune”.

“Ancora una volta, nella difficoltà dell’emergenza legata al Coronavirus, la sanità piacentina dà prova non solo di una riconosciuta professionalità e di costante impegno, ma di essere all’avanguardia, a livello internazionale, anche sotto il profilo della ricerca scientifica. L’interesse mondiale suscitato dallo studio dell’équipe di Radiologia diretta dal primario Emanuele Michieletti, pubblicato sulla rivista americana Radiology, è motivo di grande orgoglio per la nostra comunità e per il nostro sistema ospedaliero”. Così il sindaco Patrizia Barbieri, nell’esprimere le congratulazioni e il ringraziamento al dottor Michieletti e a tutto lo staff che ha contribuito a questo importante risultato, sottolinea come “i nostri medici abbiano dimostrato, sin dall’inizio di questa gravissima situazione, una straordinaria resilienza, mettendo le proprie competenze ed esperienza non solo al servizio delle cure rivolte ai pazienti e del contenimento dell’epidemia, ma rendendosi protagonisti di interventi innovativi sotto il profilo del metodo e dell’efficacia terapeutica. Il prestigioso riconoscimento che la comunità scientifica ha riservato alla ricerca dell’équipe di Radiologia – conclude il sindaco – è un ulteriore tassello che attesta l’eccellenza di un sistema sanitario messo a dura a prova, sempre in prima linea, ma capace di dare risposte concrete, tempestive e meritevoli di attenzione a livello internazionale, come già è avvenuto, ad esempio, per l’attivazione dei nuclei di visita domiciliare e per la somministrazione dell’eparina ai pazienti Covid”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà