Ubriaco crea l’inferno in pronto soccorso, arrivano i carabinieri e li aggredisce

25 Aprile 2020

Denunciato in stato di libertà per interruzione di pubblico servizio e resistenza, minaccia e violenza a pubblico ufficiale. Si tratta di un piacentino di 30 anni che, nella tarda serata di mercoledì, ha creato il caos all’interno del pronto soccorso cittadino; giunto nei locali dell’ospedale Guglielmo da Saliceto, il 30enne ha preteso cure che, secondo il medico di turno, non gli erano dovute in quanto non necessarie. E così, l’uomo è andato su tutte le furie, minacciando medico e personale infermieristico, paralizzando tutta l’area di cura accanto al triage, impedendo ai sanitari di utilizzare i macchinari e le apparecchiature. Prima che la situazione precipitasse ulteriormente, è intervenuta una guardia giurata, ed immediatamente dopo la pattuglia del Radiomobile. Alla vista dei militari, l’uomo si è scagliato contro di loro, con insulti e aggredendoli fisicamente. I carabinieri sono riusciti a bloccare l’uomo e a condurlo in caserma per accertamenti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà