“Evasione” dalla quarantena verso la Groenlandia: il videogioco di tre piacentini

27 Aprile 2020

In fuga dalla quarantena con pochi spiccioli e un’autocertificazione valida solo tre giorni. Calandosi in un film d’azione hollywoodiano, i giovani Andrea Cossa, Filippo Cossa e Federico Assi – originari di Piacenza – hanno ideato una rocambolesca “evasione” dall’isolamento anti-Coronavirus, con itinerari analizzati sulla mappa e strategie per eludere i controlli. Ovviamente – e per fortuna! – si tratta di pura fantasia: i tre studenti hanno infatti trasformato questa avventura immaginaria in un gioco online per trascorrere il tempo tra le mura domestiche in maniera meno noiosa. Il videogame è a disposizione di chiunque gratuitamente, per divertirsi davanti allo schermo del computer o del telefonino. Il sito internet per mettersi alla prova è www.coronescape.altervista.org.

“Abbiamo creato un gioco – spiegano i ragazzi – che ha l’obiettivo finale di organizzare una fuga dalla quarantena verso un luogo di assoluta libertà. Il personaggio dispone di un’autocertificazione a breve scadenza e una quantità di denaro ridotta”. Ecco alcune regole pensate dagli ideatori: “Lo spostamento non è consentito come nel mondo reale, perciò per scappare bisogna rimanere nascosti dalle forze dell’ordine. Si possono usare dispositivi elettronici connessi a internet o ai satelliti, pur con il rischio di essere rintracciati dalla polizia. C’è l’eventualità di un’ispezione da parte degli agenti: l’importo delle sanzioni viene detratto dalle risorse economiche dell’avatar. E chi riesce a trovare anche una mappa può contare su una legenda in suo aiuto”.

Il gioco virtuale è costituito da indovinelli, quiz, scelte multiple e opzioni che delineano uno scenario dopo l’altro. Un esempio: “Bisogna preparare lo zaino per la fuga in aereo verso la Groenlandia. Che cosa si porta con sé?”. Andrea, Filippo e Federico ricordano però che si tratta solo di finzione: «Attenzione: chi vuole fuggire dalla quarantena – raccomandano i tre studenti – lo faccia attraverso questo videogame, e non nella realtà. Restare a casa è fondamentale per sconfiggere il Coronavirus”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà