Parla l'esperto

Il termometro sfiora i 30 °C. “Caldo anomalo, ma da lunedì torna nella norma”

8 maggio 2020

Il caldo ha cominciato a farsi sentire, fin troppo, secondo le statistiche. Anziché i 22-23 gradi stagionali, infatti, la colonnina del termometro si è spinta in questi ultimi giorni fino a sfiorare i 30.

“Il motivo è un anticiclone nord africano che staziona sul Mediterraneo centrale – spiega Vittorio Marzio di MeteoValnure.it -, che ha portato una ondata di caldo che durerà fino a tutto il weekend con cielo sereno e ventilazione”.

“L’umidità sarà in lieve aumento – prosegue l’esperto -, ma non ci sarà la temuta afa ad appesantire l’aria, e la causa è da ricercare nell’altro grado di siccità dei terreni”.

Da dicembre a tutto aprile, infatti, le precipitazioni sono state scarse, 110 mm contro gli oltre 200 mm di media, e questo fa sì che il terreno sia arido e di conseguenza l’evaporazione più bassa. “Non è ancora un problema – aggiunge Marzio -, e vedremo come procederà la primavera”.

L’alta pressione rimarrà fino a domenica sera. Poi comincerà a farsi strada una perturbazione che per tutta la settimana porterà tempo instabile e precipitazioni. Le temperature torneranno nella norma, sotto i 24 gradi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE