Chiostri del Duomo

Torna il mercato contadino. Dal Comune mascherine agli ambulanti

8 maggio 2020

I sapori del nostro territorio si sono risvegliati nei chiostri del Duomo. Stamattina – 8 maggio – è ripartito il mercato contadino di Piacenza, con tutte le precauzioni imposte dalle norme anti-Coronavirus: mascherine, guanti monouso, transenne, ingressi contingentati e distanziamento sociale di almeno un metro. Gli ambulanti presenti – una quindicina in totale – non vedevano l’ora di tornare in piazza (seppur in una location diversa da quella tradizionale di piazza Duomo): “Avevamo voglia di rientrare in contatto con la clientela, dopo due mesi di stop forzato che ha comportato ripercussioni pesanti”, ha commentato un operatore. “E poi come faceva la gente senza i prodotti della terra a chilometro zero?”, ha esclamato un altro venditore. Fin, dalle prime ore del mattino, diversi piacentini hanno raggiunto gli stand agricoli per acquistare verdura, frutta, formaggi, salumi, miele e confetture.

In occasione della ripresa del mercato contadino (promosso dalle associazioni di categoria Confagricoltura, Coldiretti e Cia), l’assessore alla protezione civile Paolo Mancioppi ha consegnato confezioni di cinquanta mascherine protettive ad ogni ambulante.

Notizia delle 5 – Riparte oggi anche a Piacenza il mercato contadino di Campagna Amica. A darne notizia è Coldiretti Piacenza: in città, dopo lo stop imposto dall’emergenza sanitaria, il mercato dei produttori agricoli è di nuovo presente nelle mattine di lunedì e venerdì nella piazzetta dei Chiostri del Duomo, location scelta in quanto risulta possibile monitorare gli accessi.

“La vendita – sottolinea Valerio Galli, responsabile di Campagna Amica Piacenza – avviene nel pieno rispetto delle indicazioni sanitarie e delle regole previste quali l’ingresso contingentato, il rispetto della distanza minima di un metro tra le persone e l’utilizzo delle mascherine”.

“Anche nei giorni del lockdown, la campagna non si è mai fermata –spiega Coldiretti Piacenza– perché la natura segue il suo ritmo che deve essere assecondato ma le limitazioni alla circolazione e la chiusura delle attività di ristorazione hanno ridotto fortemente le occasioni di vendita gravando pesantemente sui bilanci aziendali. Per consentire ai piacentini di continuare a gustare prodotti genuini e di qualità, molte imprese si sono attrezzate per consegnare la spesa a domicilio ma la ripresa dei mercati è sicuramente un’occasione per rimetterci al servizio di tutta la comunità soprattutto in questo periodo in cui la campagna ha già tanto da offrire”.

Nel Piacentino prosegue comunque l’attività di consegna a domicilio, con una ventina tra aziende agricole e agriturismi di Campagna Amica e Terranostra che hanno aderito. Tutte le informazioni al riguardo sono disponibili sulla app di Campagna Amica, sui canali social di Coldiretti Piacenza oppure nella homepage del sito www.piacenza.coldiretti.it.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE