Riapre l’Emporio solidale: “Crisi da Covid ha creato nuove sacche di povertà”

12 Maggio 2020

L’emporio solidale riparte dagli over 65. Stamattina, in occasione della riapertura del supermercato benefico di via Primo Maggio, anche i volontari più anziani sono tornati a impegnarsi al fianco delle famiglie bisognose dopo un periodo di stop forzato a causa dell’emergenza Coronavirus: “Avevamo chiesto agli operatori appartenenti alle fasce vulnerabili della popolazione – spiega la presidente Laura Bocciarelli – di rispettare il periodo di isolamento domestico, interrompendo per qualche settimana la propria fondamentale attività nei reparti alimentari”. Ma finalmente gli over 65 hanno potuto rimboccarsi di nuovo le maniche per aiutare i nuclei indigenti del nostro territorio. Anche l’emporio solidale, infatti, ha ricominciato a funzionare a pieno ritmo: “Dopo un mese e mezzo in cui abbiamo consegnato a domicilio seicento borse viveri – specifica Bocciarelli – il nostro supermercato solidale ha riaperto su appuntamento, con ingressi contingentati. E pure i volontari più anziani sono tornati in pista”.

Sono state circa 25 le famiglie che oggi (12 maggio) si sono rifornite di generi alimentari di prima necessita nella struttura di via Primo Maggio. “La crisi da Coronavirus – sottolinea la presidente – ha creato nuove sacche di povertà, perciò la commissione dell’emporio solidale sta valutando l’ammissione di altri nuclei a cui destinare il servizio di assistenza”. Un ulteriore aiuto arriverà dai club Lions e Leo piacentini, che hanno attivato una canale di donazione online per devolvere fondi a favore del supermercato solidale, “in particolare – chiarisce la referente Monica Fendi – per l’acquisto di prodotti per l’igiene personale, sempre più necessari in questo periodo di allerta sanitaria”. La raccolta proseguirà sino a fine gennaio 2020. Obiettivo: raggiungere i 10mila euro. Partecipano all’iniziativa: Leo Club Borgo di Rivalta e di Piacenza, Lions Club Bettola Val Nure, Lions Club Castelsangiovanni, Lions Club Piacenza Ducale, Lions Club Piacenza Sant’Antonino, Lions Club Rivalta Valli Trebbia e Luretta, Lions Club Val D’Arda.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà