Mascherine, guanti e bottiglie a terra: il sindaco: “Potenziali bombe virali”

25 Maggio 2020

Disattenzioni che possono costare care: il sindaco di Piacenza e presidente della Provincia Patrizia Barbieri ieri sera, domenica 24 maggio, ha pubblicato un post su Facebook per richiamare l’attenzione su comportamenti oltre che incivili anche potenzialmente molto pericolosi come gettare a terra mascherine, guanti, fazzoletti e bottiglie.

“Per me vedere le foto di Brescia e di Milano, con tutti quei giovani assembrati senza rispettare le norme di sicurezza, è stato un colpo al cuore – scrive il sindaco Patrizia Barbieri -.  Ma non voglio scrivere l’ennesima ramanzina perché qualcuno ha fotografato anche a Piacenza un gruppo di ragazzi in piazza Cavalli, in piedi fuori dai locali. Comprendo la loro voglia di divertirsi e di lasciarsi alle spalle il dolore e la paura. Le relazioni umane sono importantissime e mai come in questa crisi ce ne siamo accorti. Ma al tempo stesso non possiamo abbassare la guardia. Basta una piccola disattenzione per tornare a rivivere l’incubo che vorremmo tutti dimenticare.

Allora mi concentrerò su una cosa apparentemente marginale, ma che rappresenta proprio una di quelle disattenzioni che può costarci cara. Finita la serata abbiamo trovato a terra decine di mascherine, di guanti, ma anche di bottiglie, fazzoletti e bicchieri. Si tratta di potenziali bombe virali e sono sicura che, guardando queste foto, chiunque sarà d’accordo con me sul fatto che leggerezze come queste non possiamo proprio permettercele.

So che per tornare a vivere e a lavorare dobbiamo accettare una dose ragionevole di rischio, ma questo rischio smette di essere ragionevole quando abbassiamo la guardia e ci comportiamo in modo irresponsabile (oltre che maleducato).

Pensateci. Pensiamoci tutti”.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà