Covid, ieri un altro morto. Il sindaco: “Crisi, nessuno verrà lasciato indietro”

29 Maggio 2020

Dopo tre giorni di vittime azzerate causa Covid, Piacenza è tornata ad avvertire l’amarezza e la paura per un’ondata di morte che pare non volersi esaurire. Sono ora 946 i decessi causati dal Coronavirus nel Piacentino, ponendo la nostra provincia tra le più colpite in assoluto dall’epidemia che, anche ieri, ha fatto registrare altri 6 contagiati. Sono ora 4.475 le infezioni complessive che si sono verificate nel nostro territorio.
L’evoluzione della pandemia e i riflessi sull’economia del territorio sono stati oggetto ieri sera delle considerazioni del primo cittadino di Piacenza, Patrizia Barbieri che, sulla sua pagina Facebook, ha scritto: “Le ricadute immediate per l’economia del nostro territorio sono molto più gravi rispetto ad altre zone in Italia, ma la profondità dell’impatto dipenderà dall’evoluzione della pandemia e dalla nostra capacità di riprendere in sicurezza l’attività economica e di ricominciare a crescere successivamente – scrive la Barbieri -. Non può essere l’assistenzialismo a fare da propellente per una ripresa economica, ma non mancheranno aiuti concreti per riprendere le attività e mantenere l’occupazione. Con tutti gli attori del territorio di Piacenza stiamo varando progetti mirati, dedicati alla ripresa dei vari settori. Anche qui, nessuno verrà lasciato indietro”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà