Tutor di Fiorenzuola

Tredici nuovi oss qualificati: “L’esame finale dopo la lotta sul campo”

10 giugno 2020

Hanno aspettato tre mesi, ma alla fine ce l’hanno fatta. I tredici partecipanti al corso per operatori socio-sanitari, organizzato dall’ente di formazione Tutor di Fiorenzuola, si sarebbero dovuti qualificare a fine febbraio, ma la pandemia ha sconvolto i loro piani e solo pochi giorni fa hanno potuto svolgere l’esame finale a distanza. Nel frattempo i corsisti non sono stati con le mani in mano, anzi. Molti di loro sono stati impegnati nella lotta contro il Covid-19 lavorando in servizi di tipo socio-assistenziale e socio-sanitario, residenziale o semiresidenziale, in ambiente ospedaliero e a domicilio. Attività che hanno contribuito alla promozione per tutti i corsisti.

“Siamo molto contenti per il raggiungimento di questo traguardo da parte dei nostri allievi, che in questi mesi si sono spesi con disponibilità e impegno nell’emergenza sanitaria nelle diverse strutture territoriali – afferma la responsabile della sede Grazia Marchetta -. Da oggi, con il possesso della qualifica di operatore socio-sanitario, potranno contribuire a pieno titolo a rispondere alle esigenze di tipo assistenziale e sanitario nel periodo post-Coronavirus.

Il corso verrà replicato a partire dai primi di luglio, riguardano: area socio-culturale, istituzionale e legislativa; area psicologica e sociale; area igienico-sanitaria; area tecnico-operativa. “La percentuale dei partecipanti che trova un’occupazione – precisa Marchetta – supera il 90 percento”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE