Nutrizione

Come recuperare forza e tono muscolare: proteine alla base della dieta post Covid

11 giugno 2020

Due tamponi negativi dichiarano la guarigione dal Coronavirus ma per molti pazienti le conseguenze si trascinano per mesi, in particolare per i più anziani e le persone che avevano già patologie precedenti. I malati di Covid hanno riscontrato per giorni problemi come alterazione del gusto e dell’olfatto, inappetenza, vomito e dissenteria che hanno portato anche imponenti perdite di peso, molti di loro avvertono ancora una sensazione di stanchezza mentre chi è stato intubato potrebbe avere problemi di deglutizione. Un quadro di malnutrizione provoca cachessia, un deperimento generale con riduzione di massa e forza muscolare e dunque l’alimentazione è fondamentale per recuperare energia e guarire definitivamente.
“Occorre innanzitutto valutare lo stato nutrizionale, ovvero quanto peso si è perso e in quanto tempo e stabilire un piano e che preveda la quota calorico-proteica di cui il paziente ha necessità – spiega la dottoressa Mara Negrati, nutrizionista ed ex responsabile dell’Unità operativa di Nutrizione clinica dell’ospedale di Piacenza -. Le linee di indirizzo per l’assistenza nutrizionale del paziente indicano 2-3 porzioni al giorno di proteine come carne, pesce, uova, noci, legumi e 2-3 porzioni al giorno di prodotti lattiero caseari come latte, yogurt e formaggio; una porzione di carboidrati a ogni pasto (pasta, riso, pane, pizza, patate, purè), cinque porzioni tra frutta e verdura sono consigliate ogni giorno. Spesso i pazienti hanno avuto problemi intestinali sia per la malattia virale che per la terapia assunta, per questo si consiglia l’assunzione di probiotici. Anche le vitamine vanno reintegrate, in particolare la vitamina D se ne viene riscontrata la carenza, la valutazione ovviamente spetta al medico. Se non si riesce ad assumere la quota proteica desiderata si può sopperire con proteine di siero di latte in polvere o aminoacidi. Se proprio non si riesce a somministrare la quota di alimenti prevista dal piano nutrizionale ci sono in commercio prodotti liquidi che in poco volume contengono calorie e proteine. E’ importante inoltre fare attività fisica, anche lieve, ma costante. Il recupero è lento, ci vogliono mesi”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE