Con 80 educatori

Al via il grest post-Covid a Castel San Giovanni: un centinaio i ragazzi iscritti

16 giugno 2020

A Castel San Giovanni è partito il grest post-covid, con oltre un centinaio di ragazzini divisi in piccoli gruppi in diversi punti della città: da villa Braghieri allo stadio comunale, dall’oratorio alla sede scout. A vigilare ci sono 80 educatori più una squadra di volontari e poi mamme, associazioni e privati che danno una mano. Il Comune ha raddoppiato il contributo per abbassare ulteriormente le rette.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE