Aveva 97 anni

Addio alla contessa Zanardi Landi. A lei si deve la rinascita di Rivalta

23 giugno 2020

Un animo sensibile, una vita dedicata all’arte e all’armonia. A 97 anni lascia un importante posto al tavolo di casa Zanardi Landi, Francesca Vincenzina, per tutti la Contessa Franca.

È a lei che si deve il recupero del borgo di Rivalta come lo conosciamo oggi, a partire dal 1955 quando cominciò il restauro del Falco. “La mamma era sempre presa a disegnare – racconta il figlio Orazio -. Abbiamo quaderni pieni di note e acquarelli, alcuni bellissimi, dove ideava e progettava spazi. La chiamavamo il capomastro perché sapeva da subito quali erano le putrelle da usare”. Nel ’67 iniziò ad immaginare La Rocchetta: “Fece una cosa nuova, le davano della matta perché prima lì c’erano delle stalle. Anche i piatti appesi in una delle sale li ha dipinti lei”.

Dopo aver soggiornato per sei giorni, su invito della regina Elisabetta II, al castello di Windsor, nacque un’amicizia con la sorella della regina, da quel momento assidua al borgo: “Se la principessa Margaret è venuta da noi per 10 anni, molto è merito della mamma – ricorda il figlio -. Si trovavano molto bene insieme”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Trebbia

NOTIZIE CORRELATE