Fiorenzuola

Parte stasera la sei giorni delle rose all’Attilio Pavesi con 130 atleti

30 luglio 2020

 

È tutto pronto al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola per la 23esima edizione della 6 Giorni delle Rose Internazionale, gara di classe 1 che da stasera (giovedì 30 luglio) a martedì (4 agosto) apre il calendario internazionale della pista. Uno sforzo organizzativo notevole da parte dell’Asd Florentia, in un periodo contrassegnato dall’emergenza sanitaria internazionale legata al Covid-19. Più di 130 atleti (fra uomini e donne) da 15 nazioni si sfideranno in diverse prove: omnium, velocità, km da fermo (500 metri per le donne) corsa a punti e madison di classe 1 per Elite, gare alle quali si aggiunge anche lo scratch Under 23, sempre nella versione maschile e femminile.

La classifica della tradizionale 6 Giorni a coppie invece sarà composta da prove di madison e giro lanciato, con la classifica finale che assegnerà punti Uci validi per il ranking internazionale della madison. La prima finale, già domani, sarà quella della corsa a punti maschile, dedicata alla memoria del dottor Tino Testa, medico scomparso tre mesi fa, da sempre al servizio della 6 Giorni delle Rose e parte dello staff medico del Velodromo di Fiorenzuola.

Tantissimi i campioni in gara, fra gli uomini spiccano i nomi di Morgan Kneisky, Benjamin Thomas, Jan Willem Van Schip, Donovan Grondin, Claudio Imhof, Tristan Marguet, Christos Volikakis, Thery Schir, Wojciech Pszczolarski, oltre agli azzurri Francesco Lamon, Davide Plebani, Liam Bertazzo, Michele Scartezzini e tanti altri. In campo femminile fari puntati sulle Azzurre del ct Dino Salvoldi, che dovranno vedersela soprattutto con Kirsten Wild, Amy Pieters, Marie Le Net, Clara Copponi, Lotte Kopecky e anche in questo caso tante altre atlete che vengono a Fiorenzuola per lasciare il segno e raccogliere preziosi punti Uci.

L’accesso all’impianto sarà contingentato, nel rispetto delle norme vigenti, con l’obbligo di rispettare il distanziamento sociale e indossare la mascherina all’interno del Velodromo. Chi vorrà seguire le gare della 6 Giorni dal vivo dovrà anche compilare il modulo di autocertificazione Covid-19, che si consiglia di scaricare dal sito www.fiorenzuolatrack (nella sezione 6 Giorni delle Rose) al fine di velocizzare le operazioni all’ingresso. L’ultima serata (martedì 4 agosto) si concluderà con uno spettacolo di fuochi d’artificio a tempo di musica.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE