Un ragazzo in caserma

Violenza al Peep: un carabiniere e un agente di polizia feriti

20 agosto 2020

Momenti di fortissima tensione tra un gruppo di persone, riunito in un’area verde e le forze dell’ordine nel quartiere Farnesiana. Nel pomeriggio di mercoledì 19 agosto, l’intervento di numerose pattuglie della polizia municipale e dei carabinieri arrivati in supporto si è trasformato in uno scontro, con tanto di lancio di bottiglie verso agenti e militari: due di loro sono stati medicati all’ospedale, diverse persone sono state identificate e almeno una è stata portata in caserma, la sua posizione ieri sera era al vaglio: sembra che ora rischi una denuncia per resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Il parapiglia è scoppiato poco dopo le 16 tra via Marinai d’Italia e via Farnesiana, dietro il centro commerciale.

L’associazione Rete, impegnata a tutelare la sicurezza del quartiere, prende le distanze da quanto accaduto, condannando l’episodio di violenza. Il presidente Manuel Radaelli, spiega: “La tensione nel quartiere è papabile e gli episodi di violenza purtroppo proseguono senza soluzione di continuità. Che ci siano gruppi di persone che, tra spaccio ed ubriachezza molesta, creano problemi nella zona, è risaputo da tempo e le nostre richieste di maggior sicurezza servono anche a tamponare questi frequenti episodi.”

“Tuttavia – attacca Radaelli – che si generalizzino gli atteggiamenti di pochi a tutti i residenti della zona è inaccettabile, poiché da mesi stiamo conducendo con essi questa importante battaglia per la sicurezza nel quartiere. È assurdo che dopo le nostre manifestazioni per la legalità e la sicurezza, ancora siamo qui ad assistere a certi episodi. Il benessere della zona parte però da un controllo organico e continuo, che tenda a stemperare la tensione e ripristinare una condizione di normalità”.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE