A San Lorenzo

Va in arresto cardiaco, l’app di Progetto Vita aziona i soccorsi: 66enne salvato in extremis

19 settembre 2020

Ennesimo intervento decisivo degli operatori del 118 che, grazie al tempestivo utilizzo del defibrillatore, sono riusciti a strappare da morte certa un 66enne colpito da arresto cardiaco.

È accaduto oggi pomeriggio, sabato 19 settembre, a San Lorenzo, nel comune di Castell’Arquato. È stata la app daeresponder a lanciare l’allarme e a consentire l’arrivo di una volontaria che ha così applicato il protocollo di intervento utilizzato in questi casi. L’uomo ha reagito dopo ben sei scariche quando il suo cuore ha ripreso a battere. Il 66enne, dopo le cure prestate dagli uomini del 118 di Fiorenzuola, è stato trasportato in elicottero all’Ospedale Maggiore di Parma. Le sue condizioni rimangono serie, ma anche in questo caso la rete di Progetto Vita ha dimostrato di funzionare, regalando speranza anche nei casi più complicati.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE