Anas: “Ponte provvisorio in acciaio in sei mesi, quello definitivo in 14 mesi”

09 Ottobre 2020

 

Nel sopralluogo di venedì 9 ottobre, Anas ha fornito i dettagli in merito alla realizzazione del ponte provvisorio sul Trebbia al posto di quello crollato sabato 3 ottobre. Il ponte provvisorio verrà realizzato da Anas tramite imprese contrattualizzate con Accordo Quadro in sei mesi. Nel dettaglio: un mese per la progettazione e acquisizione di pareri/condivisione del progetto con gli enti interessati e 5 mesi per la realizzazione delle fondazioni, delle opere in elevazione dei rilevati di approccio in un contesto orografico particolarmente impervio e nel corso della stagione più sfavorevole.

L’impalcato del ponte sarà realizzato con elementi di acciaio modulare, tipo ponte bailey, già disponibile sul mercato. Le opere in elevazione (spalle e pile) saranno realizzate in calcestruzzo gettato in opera. La produzione, il montaggio e il varo dell’impalcato completeranno l’opera.

“In merito alla tempistica – scrive Anas – i tempi potranno essere ottimizzati e contratti sulla base di scelte operative e costruttive effettuate in fase di cantiere con l’appaltatore. Stante la disponibilità manifestata nel corso degli incontri istituzionali dagli Enti preposti all’emissione dei pareri, le maggiori difficoltà sono da ascriversi alla natura delle lavorazioni che si svolgeranno in una stagione sfavorevole nell’alveo del fiume o comunque in zone limitrofe. Una volta completato il ponte provvisorio potranno transitare tutti i mezzi, tranne i trasporti eccezionali. I costi verranno definiti a seguito delle scelte operative definitive”.

RENDERING DEL PONTE PROVVISORIO

PLANIMETRIA DEL PONTE PROVVISORIO

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà