Omicidio di Andy Rocchelli, assolto in secondo grado il soldato ucraino

03 Novembre 2020

Colpo di scena nel processo d’appello che vedeva imputato Vitaly Markiv, il soldato ucraino condannato in primo grado lo scorso anno per l’omicidio del fotoreporter Andrea Rocchelli. Dopo i 24 anni di carcere sanciti dal tribunale di Pavia, oggi il tribunale di Milano ha assolto il sergente della Guardia Nazionale ucraina. Una morte che suscitò grande cordoglio anche nella nostra città visto che Rocchelli fu tra i fondatori del collettivo di fotografia Cesura Lab di Pianello e all’epoca stava documentando il conflitto tra l’esercito ucraino e i ribelli filorussi.

Il Tribunale di Milano ha ordinato anche la liberazione di Markiv, che era detenuto nel carcere di Opera.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà