Uomo bloccato nella casa invasa dal fumo per un cortocircuito. Salvato dai vigili del fuoco

11 Gennaio 2021

Sono stati i vigili del fuoco di Castel San Giovanni a liberare il 64enne rimasto bloccato nel suo appartamento di Ziano in seguito ad un cortocircuito, avvenuto poco dopo le 16.00 di lunedì 11 gennaio, e dal quale è presto scaturito un denso fumo nero che ha invaso l’abitazione, situata al terzo piano di una palazzina.

L’uomo, stando a una prima ricostruzione, stava dormendo in camera da letto e in un primo momento non si è accorto di nulla. Sarebbero stati gli altri condomini ad allertare i vigili del fuoco, giunti poco dopo sul posto assieme ai carabinieri, ad un’autoinfermieristica del 118, a un mezzo della Croce Rossa di Borgonovo e ai carabinieri di Castel San Giovanni. Il provvidenziale intervento dei soccorritori ha evitato che il 64enne rimanesse intossicato. L’uomo se l’è quindi cavata con un grosso spavento.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà