Castel San Giovanni

Ai domiciliari, ma in casa aveva armi e munizioni. Sequestro e denuncia

23 gennaio 2021

Un pensionato 66enne è stato arrestato giovedì 21 gennaio dai carabinieri di Castel San Giovanni su ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Reggio Emilia. L’uomo deve scontare due mesi di reclusione ai  domiciliari. Il pensionato era stato condannato perché nel 2016 aveva minacciato gravemente un suo vicino di casa con un falcetto. I militari di Castel San Giovanni si sono recati presso l’abitazione dell’uomo e durante la perquisizione personale e domiciliare, di prassi in questi casi, hanno rinvenuto nel salone dell’abitazione una carabina calibro 12, senza marca e modello, 46 cartucce dello stesso calibro e altre 14 cartucce calibro 36 che non erano state regolarmente denunciate. L’arma e le munizioni sono state sequestrate. Per il pensionato, oltre alla detenzione domiciliare, è scattata la denuncia per detenzione illegale di armi e munizioni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE