Logistica a Cortemaggiore, finita la manifestazione sindacale Si Cobas

24 Febbraio 2021

Stamattina, 24 febbraio, è proseguita la manifestazione sindacale organizzata dai Si Cobas presso i magazzini di Le Mose e di Cortemaggiore. I picchetti impedivano il transito di mezzi in entrata e uscita. Poi è tornata la normalità ai cancelli dei magazzini provinciali della Nippon Express, colosso giapponese della logistica che a Piacenza si occupa di stoccaggio di capi di abbigliamento. In mattinata numerosi agenti di polizia e carabinieri si erano disposti nei pressi degli ingressi, dove era in corso la manifestazione.

“Questa nostra protesta deriva principalmente da un licenziamento di un nostro collega che riteniamo ingiusto, illegittimo e strumentale – ha spiegato Massimiliano Donadelli, a nome dei manifestanti – Il suo allontanamento lo vediamo come un’azione contro la nostra sigla sindacale. Chiediamo oggi l’immediato reintegro del nostro lavoratore e, in aggiunta, chiediamo il giusto inquadramento, per tutti, che deve essere in linea con quanto sancito dal contratto collettivo nazionale. Il nostro è un sindacato conflittuale con lo scopo di migliorare sempre le condizioni dei nostri iscritti”.

La protesta del sindacato Si Cobas è avvenuta anche a Piacenza, davanti ai cancelli di Nippon e Splog. I lavoratori, in maggioranza, hanno chiesto, anche dissociandosi dal blocco imposto dal sindacato, di poter tornare alla normalità lavorativa.

>

© Copyright 2021 Editoriale Libertà